Descrizione Progetto

Corso FAD disponibile dal 15 settembre 2019 al 31 dicembre 2019

ID Evento 267412

Titolo: “Quale terapia è possibile usare quando la metformina non basta?”
Sesso ed età: Rosina 85 anni, Beppe 45 anni
Storia clinica: Rosina, 85 anni, è affetta da diabete mellito tipo 2 da circa 25 anni. Nell’ultimo periodo lamenta comparsa di frequenti episodi di malessere, con sensazione di vuoto allo stomaco nelle ore pomeridiane, instabilità posturale, vertigini e forte astenia.
Si presenta ad una regolare visita diabetologica di controllo.
Beppe, 45 anni, affetto da diabete mellito tipo 2 da circa 5 anni, con storia di colite spastica, in precedente trattamento dietetico, ha sospeso attività sportiva e introdotto metformina, mal tollerata per comparsa di alvo frequente.
Crediti formativi assegnati: 4
Iscrizione: GRATUITA

Scarica la app ufficiale disponibile per dispositivi mobile Apple e Android:

apple download android dowwnload

RAZIONALE

Il DM tipo 2 è la forma più comune di diabete. Gli individui affetti da questa malattia nel mondo sono ormai vicini ai 400 milioni e la stima è che raggiungano i 600 milioni entro il 2035.
Per questo la lotta al diabete è una delle tre emergenze sanitarie identificate dall’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO). Cresce soprattutto il diabete tipo 2, che rappresenta circa il 90% dei casi in Italia. In questa patologia le complicanze acute sono piuttosto rare e soprattutto legate alla terapia, ma devono essere riconosciute e gestite prontamente.
Sono invece molto frequenti le complicanze croniche che riguardano diversi organi e tessuti, tra cui gli occhi, i reni, il cuore, i vasi sanguigni e i nervi periferici. Per questo motivo risulta fondamentale una integrazione di cura tra ospedale e territorio al fine di garantire al malato non solo la migliore gestione clinico-terapeutica, ma soprattutto una presa in carico adatta alla sua situazione clinica.
Tamapatient propone una serie di casi clinici di “real practice” che, attraverso la modalità di simulation game, possano supportare i professionisti nell’individuare i percorsi ottimali per i pazienti, migliorando nel contempo il proprio bagaglio culturale.

DESTINATARI

Medico Chirurgo specialista in: Cardiologia, Continuità assistenziale, Endocrinologia, Geriatria, Malattie Metaboliche e Diabetologia, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Medicina Interna, Nefrologia.

OBIETTIVO FORMATIVO

Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’Evidence Based Practice (EBM- EBN – EBP)